Investimenti: dove investire in pubblicità digitale

Stai pensando di investire nella pubblicità digitale?
La pubblicità è un ottimo modo per far crescere la tua azienda.

pubblicità digitale cos’è:

La pubblicità digitale o pubblicità online è la forma di comunicazione con cui gli imprenditori fanno conoscere la loro azienda a potenziali clienti acquirenti.
La pubblicità digitale è dunque la comunicazione online di prodotti e servizi dell’azienda, attraverso foto, video, pagine di vendita, articoli e annunci.

Tuttavia, se vuoi investire, ci sono alcune cose che devi considerare.

La prima cosa che devi sapere sulla pubblicità: solitamente è un investimento a media intensità di cassa.
Se non hai soldi, è quasi impossibile investire in pubblicità e ottenere risultati soddisfacenti.
Non tanto per la spesa in sé ma per i ritorni.

La seconda cosa è: prima di investire in qualcosa devi sapere che tipo di imprenditore sei, quanto vuoi fatturare con quel prodotto/servizio o progetto specifico.
In questo modo capirai qual’è la strategia che si adatta a te.

Quando la strategia è fatta bene, la pubblicità online ti offre rendimenti molto alti sui tuoi investimenti.

Ecco perché molti imprenditori amano investire i propri soldi in pubblicità.
In realtà, l’80% di tutti gli imprenditori investe o ha investito in pubblicità digitale.

Ognuno chiaramente con risultati ben diversi.

Allora, dove e come potresti investire in pubblicità digitale?

PRIMA DI INVESTIRE IN PUBBLICITA’…
È vero che la pubblicità digitale ha molte potenzialità. Tuttavia, ci sono alcuni aspetti che devi considerare.

Prima di investire in qualsiasi cosa, anche nel marketing, devi avere almeno dei fondi da destinare.

Oppure se la tua attività si ripaga da sola le spese generali, Allora è il momento perfetto per prendere quei ricavi extra e investirli nella pubblicità.

Qualunque sia il tipo di azienda che hai, avere dei fondi da investire è essenziale.

SPIEGHIAMO UN CONCETTO
Spieghiamo questo concetto da molti anni, investire i tuoi soldi in pubblicità è un azione che arriva alla fine.
In poche parole, all’inizio ti concentri sulla tua azienda o sul prodotto/progetto specifico che vuoi vendere.

Facendo in modo che sia unico, esclusivo e che le persone vogliano veramente acquistarlo.
(perchè dovrebbero acquistare da te e non da qualcun altro?)

Il passo successivo è sviluppare una strategia.

Si, perché non basta prendere dei fondi, realizzare una pubblicità (sui social, su google o video che sia) e aspettarsi di vendere.

Se così fosse potrebbe farlo chiunque.
Basta assumere un tecnico esperto e il gioco è fatto.

Altrimenti non si spiegherebbe come mai ci sono migliaia di imprenditori che spendono moltissimi soldi in pubblicità senza avere risultati.
Altri invece che ottengono risultati bassi in relazione a quanto hanno speso.

La Strategia secondo Kam Group:

La strategia è una combinazione di esperienza degli imprenditori, risultati ottenuti in passato e conoscenza di ciò che si sta facendo.

Come si può notare il lavoro “Tecnico” nemmeno è nominato.
Perché?
Sapere come si utilizza uno strumento non significa produrre risultati.
Se io so come fare una pubblicità su Facebook non significa che questa pubblicità sarà vincente.

Un strategia che porta risultati deve prevedere ricerche, analisi, studi, e test prima ancora di avviare la pubblicità.

Il principale problema, degli imprenditori che investono in pubblicità senza avere risultati, è che non capiscono perché la pubblicità può fallire.
Una pubblicità non fallisce perché bella o brutta!
Fallisce perché il tecnico che l’ha realizzata non è un imprenditore.
Il suo lavoro non è capire se funzionerà o meno.
Altrimenti farebbe l’imprenditore.

Mettiamola in questo modo:
Hai del capitale e vuoi investirlo.

Ti rivolgi per un consiglio all’operatore allo sportello della banca o a un tuo amico imprenditore che ha già fatto investimenti in una determinata operazione?

Chi dei due ti darà una strategia giusta per le tue esigenze?

ATTENZIONE: non è detto che sia l’imprenditore siamo d’accordo. Sicuramente le possibilità però sono a tuo favore se vai da un imprenditore che ha già ottenuto quei risultati che tu vuoi ottenere.

Ecco, la strategia è un Piano.
Una strada da percorrere e il modo in cui va percorsa per farti arrivare alla fine senza errori.
O sbagliando il meno possibile.

Dunque come si fa una strategia?
Rivolgendoti a un tuo amico imprenditore che ha già ottenuto i risultati che tu vuoi ottenere.
Quel tuo amico siamo noi.

La pubblicità digitale può generare reddito?

Ci sono imprenditori che generano il loro reddito sfruttando la pubblicità online.

Spesso sono ricorrenti. Fanno una pubblicità, generano vendite e con il ricavo investono in altra pubblicità e così via…

Ottengono velocemente delle vendite. Il che ti fa guadagnare subito e va bene. Ma per crescere, devi investire nella pubblicità successiva e la prossima e la prossima.

Per alcuni prodotti o progetti funziona bene.
Può essere una valida strategia a lungo termine.

Ma investire in pubblicità sarà più facile se hai già un po ‘di fondi, ad esempio utili derivanti dalla tua attività.
Perché mentre investi in pubblicità, la tua attività continua a generare utili.

Quindi, il mio consiglio è:
“Non aspettare di fare pubblicità. Fai pubblicità e aspetta”.

Dunque, all’inizio, i fondi per il tuo investimento provengono da altre fonti di reddito.
Man mano che la tua azienda diventa stabile, la maggior parte dei tuoi fondi proverrà da lì.

Potresti persino vendere la tua attività un domani o dare in gestione quel preciso progetto che hai fatto crescere.

Per gli imprenditori con cui lavoriamo La pubblicità è il loro investimento personale a breve termine e la pensione a lungo termine.

Vale la pena fare pubblicità online?
Per la maggior parte degli imprenditori, raggiunto un certo reddito, improvvisamente il mondo degli investimenti in aziende si apre loro.
Prima di raggiungere quel livello, tutti gli investimenti sembrano rischiosi.

Ma quando hai liquidità in più, la pubblicità è uno dei modi migliori per investire.

Parlo spesso del fatto che gli imprenditori acquistano beni. Il patrimonio mobiliare è un bene. La pubblicità genera denaro, vendite, contatti, clienti mentre fai altre cose.

Che tipo di imprenditore sei?
Ora, prima di investire in pubblicità, ti suggerisco di scoprire che tipo di imprenditore sei e che tipo di azienda hai.
Non so dirti dove investire in pubblicità, perché non so che tipo di imprenditore sei e qual’è la tua azienda.

È come comprare un’auto. Che tipo di guidatore sei? Hai bisogno di una macchina grande per la tua famiglia? Un’auto sportiva perché si adatta al tuo stile? Guidi in città o in campagna? Tutto dipende dalla tua situazione.

Per gli investimenti pubblicitari, chiarisci queste cose:

Puoi correre dei rischi o vuoi controllare?

Per me personalmente, mi piace avere il controllo su certe cose. In questo caso, il controllo significa che posso prevedere alcuni aspetti dell’investimento.

Dove investire in pubblicità digitale?

Per quanto riguarda gli strumenti, ci sono due modi per farlo.
Puoi investire in un “Push” ovvero sei tu a mandare un messaggio specifico alle persone.
Esempio: una foto o un video su Facebook che promuove un tuo prodotto.

Oppure Puoi investire in un “Pull” ovvero sono le persone che cercano online il tuo prodotto o servizio e cliccano sulla tua pubblicità.

Esempio: “tv 32 pollici” oppure “corso di inglese a milano”.

Quindi ciò che alcuni imprenditori fanno è sfruttare entrambi le possibilità.
Infatti una non esclude l’altra.

Da una parte fai conoscere la tua attività, un tuo prodotto o servizio, il tuo progetto specifico.

Dall’altra ti fai trovare quando sono le persone che cercano il tuo prodotto o il tuo servizio.

Per realizzare queste pubblicità servono competenze tecniche.
Perchè queste pubblicità funzionino servono competenze imprenditoriali.

La verità sugli investimenti in pubblicità online

Ci sono alcune idee sbagliate sugli investimenti in pubblicità online che voglio eliminare una volta per tutte

  • Gli investimenti in pubblicità online non devono essere rischiosi
  • Non hai bisogno di un capitale elevato per iniziare. Bastano poche centinaia di euro
  • Non sono limitati dalla tua posizione. In realtà, puoi farlo da qualsiasi parte d’Italia si trova la tua azienda
  • Se anche i tuoi competitor investono in pubblicità non significa che tu non debba farlo
  • Se all’inizio i risultati non arrivano non significa che la pubblicità non funziona
  • Se la pubblicità non funziona non vuol dire che devi chiudere l’azienda.