Investimenti: pubblicità su Facebook

Cos’è Facebook?

Facebook è il più diffuso Social Network del mondo.
Ti permette di rimanere in contatto con i tuoi clienti, amici e di far conoscere i tuoi prodotti e servizi a nuovi potenziali clienti.

Cos’è la pubblicità su Facebook?

La pubblicità su Facebook è la comunicazione che l’imprenditore fa per promuovere la propria azienda, i suoi prodotti o i suoi servizi.
A volte può essere la comunicazione di un evento altre la promozione di un’offerta limita.

Come è fatta una pubblicità su Facebook?

La pubblicità su Facebook può essere fatta con: Foto, video o grafica.
Include una parte di “Testo” in cui si comunica, e un “Pulsante” in cui le persone cliccandolo accedono ad esempio ad un sito web, acquistano, scaricano un coupon e molto altro.

Consigli per fare una pubblicità efficace su Facebook:

1. Se si utilizza una foto (meglio se ben illuminata) del prodotto o del servizio da promuovere.
2. Se si utilizza un video (meglio breve di 5/10 secondi) del prodotto o del servizio da promuovere.
3. Se si utilizza una grafica (meglio qualcosa di originale, semplice e con poco testo) del prodotto o del servizio da promuovere.
4. Nello spazio per il testo (si inseriscono le caratteristiche) del prodotto o del servizio da promuovere.
5. Pulsante: utile per far conoscere il proprio sito web.

Facebook ADS cos’è?

Facebook Ads è lo strumento che Facebook mette a disposizione degli imprenditori, per promuovere con la pubblicità a pagamento su Facebook le loro aziende, i loro prodotti e servizi.
il termine ADS significa “Annunci”. In questo caso “Annunci pubblicitari su Facebook”.
Denominati anche “Sponsorizzate”.

Come funziona la pubblicità su Facebook?

Le persone utilizzano Facebook. L’imprenditore ha un prodotto da vendere (anche più di uno) o un servizio da far conoscere a nuovi clienti (anche più di uno).

La maggioranza delle aziende in Italia oggi, possiede una pagina Facebook in cui pubblica contenuti: ” in gergo tecnico si chiamano Post” con lo scopo di mostrare alle persone foto e video dei prodotti o dei servizi.

Quando viene pubblicato il post raggiunge all’incirca tra il 5% e il 10% dei “mi piace” che ha la pagina.
In sostanza un numero limitato di persone iscritte alla pagina, non tutte, vedranno il post che l’azienda ha pubblicato.

Per mostrare il post al restante 90% di persone della pagina Facebook chiede di pubblicizzare il post, dunque di acquistare pubblicità su Facebook. A pagamento.
Non solo.

Per raggiungere nuove persone, esterne quindi alla pagina ovvero che non hanno mai messo “mi piace” alla pagina aziendale, Facebook chiede di pubblicizzare il post, dunque di acquistare pubblicità su Facebook.
Vediamo la differenza tra un Post senza pubblicità e un Post con Pubblicità.

Pubblicità su Facebook costo:

Quanto costa fare pubblicità su Facebook?
Creare una pagina aziendale su Facebook è gratis. Pubblicare post e condividerli agli amici è gratis. Per mostrare lo foto dei servizi e dei prodotti dell’azienda a nuovi clienti bisogna pagare.

La spesa minima è 1€ al giorno. Senza limiti di tempo. Si può fermare la campagna anche dopo 2 giorni e aver speso 2€.

Chiaramente non stiamo valutando i risultati che si ottengono dalla pubblicità, ma semplicemente chiarendo il funzionamento delle campagne pubblicitarie su Facebook.

Pubblicità su Facebook funziona?

La verità: si, ma non sempre.
Approfondiamo il motivo.
Come per ogni pubblicità, Dipende: dai prodotti e servizi che si vogliono pubblicizzare, dai prezzi esposti, da quali sono le persone da raggiungere, da come viene fatta la campagna e molti altri fattori.

Nel precedente articolo abbiamo visto: perché investire in pubblicità digitale. Lo trovi cliccando qui.

Ecco alcuni fattori da considerare:
Cosa si promuove: il prodotto o servizio che tipo di servizio è? A chi è rivolto?
La strategia: il prezzo, l’area, le analisi dati ecc…
La creatività, ovvero la grafica, la foto o il video
Il testo
L’azione che le persone dovranno fare quando vedranno la pubblicità
I fondi a disposizione
Tutti questi fattori, se ben combinati tra loro, sicuramente aumentano esponenzialmente le possibilità di successo della pubblicità su Facebook.

Tuttavia non vi è da parte di Facebook nessuna garanzia. O meglio.
Sicuramente dei risultati si otterranno, bisognerà vedere se sono in linea con le aspettative dell’imprenditore.
Questo in genere si scopre già durante la realizzazione della strategia.

Pubblicità su Facebook Gratis, è possibile?

“Pubblicità E Gratis” sono 2 parole che in genere non vengono mai accostate.
Tuttavia si può parlare di “Pubblicità organica” ovvero quei contenuti, che sono comunque pubblicitari, che pubblicati su Facebook fanno pubblicità gratis all’azienda.

Un esempio pratico: si può creare un Evento su Facebook in un ristorante ad esempio, invitare i propri amici e pubblicare dei post che promuovono la data, il luogo e il prezzo dell’evento senza acquistare pubblicità a pagamento.
Poniamo il caso che l’evento vada al meglio ci si è fatti pubblicità gratis.
Chiaramente no è sempre così. Anzi. Come spiegato precedentemente, Facebook permette di raggiungere un numero limitato di persone Gratis. Questo non è sempre sufficiente per la buona riuscita dell’evento.

Come fare pubblicità su Facebook Gratis:

Per fare “pubblicità gratis su Facebook” è sufficiente pubblicare dei post su Facebook che promuovono un prodotto, un servizio o un evento come nell’esempio precedente.
NOTA: chiaramente essendo gratis presenta dei limiti evidenti: il numero di persone che la vedono, i risultati che questa può portare e i rischi che comunque si corre qualora l’azienda non dovesse fatturare.

Come fare pubblicità su Facebook a pagamento:

Per fare pubblicità su Facebook è necessario aprire una pagina aziendale.
Si inseriscono le informazioni della propria azienda come: sito web, telefono, indirizzo e luogo.
Una volta creata la pagina si può iniziare ad acquistare pubblicità a pagamento.

Per esperienza, siamo tra i maggiori investitori su Facebook in Italia, acquistiamo importi molto elevati in pubblicità su Facebook per nostre aziende e per le aziende dei nostri clienti, suggeriamo di farsi seguire da esperti di pubblicità su Facebook.

Sia nel creare una strategia che nell’eseguire la parte tecnica.
Proprio come quando si ha bisogno di consigli su investimenti ci si affida all’esperienza di amici o imprenditori che già hanno ottenuto eccellenti risultati negli investimenti, così è per la pubblicità a pagamento su Facebook.

Perché?

Affidarsi a persone che investono costantemente da anni ingenti somme in pubblicità a pagamento su Facebook, può fare la differenza tra il dire:” si ho provato a fare pubblicità su Facebook ma non ha funzionato, lascio perdere” e dire: “ogni mese spendo soldi in pubblicità su Facebook perché mi ritorna con gli interessi, il mio fatturato cresce”.

3 Cose che devi assolutamente sapere prima di spendere sodi su Facebook:

La strategia di investimento non possono farla persone che non investono almeno centinaia di migliaia di euro al mese su Facebook o che hanno aziende per cui investono ingenti somme in pubblicità a pagamento su Facebook.
Perché? E’ come affidare un’auto potentissima ad una persona neo-patentata. I rischi di incidente sono altissimi.
Facebook è a pagamento.

Ed è uno strumento che una volta spesi i fondi, non si torna più indietro.
Prima di acquistare pubblicità devi conoscere:
1. Quanto vuoi fatturare con quella pubblicità?
2. A Chi è rivolta, ovvero chi sarà il cliente che dovrà acquistare?
3. Cosa succede un volta che il cliente ha acquistato?
4. Cosa succede se invece non acquista?

Quanto bisogna spendere di pubblicità su Facebook?

Dipende.
E’ come andare dal medico e chiedergli: quante pastiglie devo prendere per guarire?
Dipende: dal male, dal tuo corpo, dal tuo stile di vita, da cosa mangi e molti altri fattori.
Con la pubblicità è lo stesso.
C’è chi spende 100€ e ottiene grandi risultati, chi 1000€ e non ottiene nulla.
Bisogna fare un’analisi sia del pubblico a cui ci si vuole rivolgere e del prodotto da vendere, successivamente si capirà quanto spendere.

Perché usare Facebook per fare pubblicità online?

Lo scopo della pubblicità su Facebook è quello di attrarre l’attenzione del giusto pubblico, quello che ha manifestato interesse per aziende simili alle vostre o per prodotti e servizi simili.
La pubblicità su Facebook è integrata con Instagram e attualmente sono i 2 social network più utilizzati al mondo ma anche in Italia.

Come viene usato Facebook dalle persone:

Le persone oggi comunicano sui social network: Facebook ma anche Instagram.
Lo utilizzano per vedere le foto in tempo reale pubblicate degli amici. Rimanere in contatto con persone care anche a migliaia di km di distanza. Per fare nuove conoscenze. Curiosare i personaggi famosi e le vite di altri.
Per prendere informazioni sui prodotti delle aziende.
Scambiarsi messaggi con amici, parenti e sconosciuti e molto altro.
Basta pensare che il tempo medio speso su Facebook o Instagram di una persona nell’arco della giornata è di circa 2 ore.
Dal mattino appena svegli alla sera prima di andare a dormire.

Errori più comuni nel fare pubblicità su Facebook:

Facciamo chiarezza, Vediamo quali sono i principali errori che hanno commesso gli imprenditori.
Alcuni sono capitati anche a noi in prima persona con le nostre aziende.
1° Mancanza di una strategia (si pubblica un post e si manda in pubblicità senza sapere cosa si sta facendo.) il guaio è che non si sa dove si sta sbagliando.

2° Fermare la pubblicità quando non si ottiene un risultato immediato. Quando una pubblicità non vende non va fermato il pagamento. Va alzato. Oppure si crea una nuova e differente campagna a pagamento.

“Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo.”

3° NON fare pubblicità su Facebook

4° Rispondere in malo-modo ai commenti negativi delle persone. Può capitare a tutti di ricevere commenti negativi a volte anche da competitor. In questi casi suggeriamo di rispondere in modo adeguato, ne va della reputazione dell’azienda.

5° Osservare e giudicare i risultati solo il CTR e il CPC lavorando solo per fare in modo che siano più bassi possibili.
Il CTR e il CPC sono 2 fattori che calcolano i risultati che ottiene la campagna.
Si crede che più questi siano bassi più si è bravi a fare una campagna di pubblicità su Facebook. Nulla di più sbagliato!

Si, dal punto di vista tecnico potrebbe essere un ragionamento sensato ma un imprenditore deve interessarsi esclusivamente ai risultati (le vendite, le richieste e i riscontri dei clienti) che una campagna pubblicitaria porta.
Risparmiare sulla pubblicità non conta, conta che il guadagno sia superiore alla spesa e a volte, per alcuni imprenditori, nemmeno quello.

Henry Ford diceva:
“Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo.”